venerdì 26 agosto 2011

crostata alla marmellata di prugne



Cosa si può portare con sè quando si va a trovare una cara amica nel bel mezzo delle colline, su un bricco sperduto e ventilato?
Sarà anche il mese di Agosto, ma una crostata male non fa.
Ed è per questo che ieri, dopo ricerche capillari sul web, mi sono fatta tentare da questa ricetta.

300 gr farina
150 gr burro
150 gr zucchero
6 gr lievito
2 tuorli
1 bicchierino (circa 20/30 ml) di liquore
1 cucchiaino scarso di sale
3,4 cucchiai di marmellata di prugne


Per prima cosa setacciare la farina ed il lievito su una spinantoia, formare una fontana al cui centro versare il burro tagliato a pezzetti piccoli. Impastare fino ad ottenere un composto un po' sfarinato. Aggiungere lo zucchero, il sale, il liquore e i tuorli sbattuti in precedenza. Lavorare velocemente e riporre in frigorifero per circa 2 ore.
Trascorso il tempo necessario preparare una tortiera imburrata e infarinata, lavorare la frolla con un matterello su un piano infarinato, foderare la tortiera con la pasta e riempire con qualche cucchiaio di marmellata (io ho usato quella di prugne, non perchè la adori ma perchè secondo me con la frolla sta bene un gusto un po' asprigno). Terminare decorando con strisce di frolla disposte a griglia.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa 30 minuti (io l'ho lasciata 40 perchè la frolla mi piace di più croccante).
Unico errore, anche se ancora non l'ho assaggiata (ma dall'aspetto non sembra male), aver usato quel bicchierino di liquore, dimentica completamente della tenerissima età dei gemelli della mia amica...
mi toccherà fare per loro dei biscottoni!!

3 commenti:

  1. Ciao Lauretta...sembra proprio la mia ricetta..…`
    http://www.cookandthecity.it/2010/07/21/la-pasta-frolla-della-mia-bisnonna/

    RispondiElimina
  2. direi proprio che hai ragione!
    la ricetta della nonna con tanto di dosi su carta non mi ha dato molte possibilità di scelta...

    RispondiElimina